Il Barocco è un momento straordinario della storia dell’arte italiana (e non). Perché non spiegarlo ai tuoi ragazzi attraverso un laboratorio digitale per la scuola superiore e media?

Laboratorio digitale per la scuola superiore sul barocco

Con questo termine non si indica solo un movimento ma lo spirito di un’epoca.

chiesa barocca

Il termine “barocco” è stato coniato con un’accezione spregiativa, per indicare opere d’arte eccessive, lontane dall’equilibrio tanto ricercato dagli amanti del classicismo.

In un secondo momento la critica ha eliminato ogni connotazione negativa, utilizzando il termine per indicare un movimento che si estende tra la fine del XVI secolo e l’inizi del XVIII. Tra i maggiori esponenti si annoverano Bernini, Borromini, Pietro da Cortona, artisti di enorme importanza che hanno lasciato a Roma opere straordinarie.

Basti ricordare l’affresco di Palazzo Barberini di Pietro da Cortona, Apollo e Dafne di Bernini conservata presso Galleria Borghese o Sant’Ivo alla Sapienza di Francesco Borromini, giusto per citare alcune delle opere più note che abbiamo visto tutti almeno una volta nella vita.

Durante il laboratorio digitale per la scuola superiore e media dal titolo “Barocco 2.0 tra teatro e realtà” tratteremo di quello che è lo spirito del tempo, le caratteristiche principali del movimento e dei suoi protagonisti.

Ogni laboratorio (1 incontro) ha una parte un po’ più teorica, ma sempre partecipata e dialogata, e una seconda laboratoriale.

Vi state chiedendo com’è possibile fare tutto questo a distanza?

Ve lo spieghiamo subito!

Mani di Dafne nella scultura del Bernini

Laboratori a distanza: funzionano davvero?

I laboratori a distanza sono una soluzione molto pratica e facile per integrare o potenziare alcuni argomenti del programma. Le scuole superiori quest’anno hanno lavorato (e lo sono ancora nel momento in cui scrivo quest’articolo) in DAD, con tutte le problematiche e le difficoltà che ciò comporta.

Speriamo di tornare in classe quanto prima. Come dicevamo già in un articolo precedente, infatti, la scuola non è solo il luogo deputato all’apprendimento ma anche il posto dove si diventa adulti, si impara a mediare le proprie esigenze con quelle altrui, si stabiliscono i primi rapporti sociali al di fuori della famiglia… Insomma, la didattica in presenza manca davvero a tutti.

I laboratori digitali a distanza non sostituiscono la didattica in presenza: al massimo la integrano. Offrono contenuti, strumenti e modi altri, differenti da quelli che potrebbero essere sperimentati in classe.

Si tratta di esperienze che permettono di lavorare su abilità e competenze specifiche, per questo motivo la progettazione riveste un’importanza cruciale così come la collaborazione con il docente di riferimento che conosce approfonditamente la classe e le sue esigenze.

I laboratori digitali si prestano molto bene ad affrontare argomenti interdisciplinari come ad esempio nel caso dell’educazione civica.

Ogni laboratorio digitale per scuola superiore e media è pensato per essere realizzato in modalità sincrona. I ragazzi possono trovarsi ognuno in un posto differente (per esempio a casa propria) o tutti insieme nella stessa classe.

trionfo divina provvidenza cortona

La parte laboratoriale di alcuni incontri può prevedere l’utilizzo di soli mezzi digitali, in altri casi invece verranno indicati dei materiali di cui dotarsi in anticipo. Si tratta sempre di materiali di facilissimo reperimento, a basso costo e spesso di riciclo.

Non hai trovato quello che cerchi?

L’idea di un laboratorio digitale ti piace ma non sei interessato a questo argomento? Nessun problema, contattaci e progetteremo un’attività solo per te e per la tua classe!

Puoi scriverci una mail cliccando sul bottone verde!

Comments to: Barocco 2.0: laboratorio digitale per la scuola superiore!

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Ultimi articoli

    Cosa intendiamo comunemente per accessibilità museale? Quando un museo è veramente accessibile? Siamo soliti pensare all’accessibilità museale come superamento delle barriere architettoniche che permettono l’accesso fisico e senza ostacoli al museo. Certamente per accessibilità intendiamo un accesso e una visita agevole negli ambienti museali ( ascensori al posto di ostiche gradinate, vetrine alla giusta altezza, […]

    Ultimi commenti

    Tag Cloud