Come si fa a scegliere i materiali del laboratorio didattico più adatti ai bambini e all’attività? Oggi abbiamo pensato ad un post che vi sarà molto utile 😉

Materiali del laboratorio didattico: i consigli delle zebre!

Abbiamo già visto insieme come progettare un laboratorio didattico e abbiamo già evidenziato tutti i benefici del fare una buona progettazione laboratoriale.

Uno dei punti chiave durante la progettazione, certamente dopo aver ben chiari in mente il tema e gli obiettivi da raggiungere, è la realizzazione dell’attività. Noi diciamo sempre che l’attività va provata: solo così possiamo renderci conto dell’effettivo grado di difficoltà, soprattutto quando andiamo a proporre materiali inusuali per i bimbi!

Avventuriamoci dunque nella materia complessa dei materiali del laboratorio didattico per chiarire alcuni punti fondamentali che dovranno guidare le nostre scelte!

Materiali per laboratorio didattici

La sicurezza dei materiali prima di tutto!

Assicurati che tutti i materiali necessari alla realizzazione dell’attività siano adatti ai bambini della fascia d’età a cui è destinato il tuo laboratorio didattico. Controlla che siano sempre a norma e assolutamente atossici! Scegli sempre cartolerie fidate per l’acquisto dei materiali: prodotti di qualità spesso garantiscono anche un miglior risultato! Oppure impara ad usare i materiali naturali… Le spezie ad esempio a noi zebre piacciono tantissimo! Pensaci 😉

Materiali accessibili: autonomia per sperimentare

Ora che hai finito la progettazione e sai quali materiali ti occorrono per il laboratorio didattico non ti resta che allestire lo spazio prima che i bimbi arrivino e invadano tutto!

Ti sei mai chiesto come allestire i materiali del laboratorio didattico?materiali dell'arte per i laboratori didattici

La preparazione dello spazio è fondamentale per la scoperta didattica che il bambino fa durante il laboratorio. E noi zebre facciamo così!

I materiali sono sempre in posizione accessibile ai bambini. Sperimentare significa anche scegliere in completa autonomia. Per questo motivo è preferibile disporre tutto il necessario a portata di mano del bambino, in modo tale che in modo agevole e in sicurezza possa scoprire gli usi dei materiali a disposizione! Le esperienze didattiche dei laboratori munariani basati sulla pedagogia di Piaget ( l’ “attiviamo pedagogico” che è alla base anche del metodo Montessori) ci insegnano che i bambini apprendono scoprendo e sperimentando. Gli studi di Dallari e Francucci sull’esperienza pedagogica dell’arte e sul concetto di laboratorio poi ci fanno riflettere sullo stupore che prova il bambino. Così come il contatto con l’opera d’arte, anche la disposizione dei materiali deve provocare curiosità e stupore: si attiva così il processo che porta all’apprendimento, con stimolo e curiosità!

Non sempre poi i bambini conoscono o riconoscono tutti i materiali: sarà parte integrante del laboratorio la scoperta e i diversi utilizzi dello stesso materiale, soprattutto quando si lavora con l’arte contemporanea e con i materiali di uso comune, parti integranti delle opere 😉

Per tutti questi motivi i materiali non devono essere limitati e già imposti per ogni singolo bambino: almeno nei laboratori didattici non devono esserci limiti alla fantasia!!!

Comments to: Materiali del laboratorio didattico:sceglierli e disporli

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *