Siete mai stati nel centro storico di San Gimignano? Una splendida occasione per visitare un centro storico medievale rimasto pressoché intatto! Eccovi qualche informazione utile.

Ecco il centro storico di San Gimignano!

il centro storico medievale dall'alto

San Gimignano è una graziosa cittadina a due passi da Siena che ha conservato quasi totalmente intatto il suo centro storico. I rifacimenti del tardo ‘800 non hanno quasi per nulla modificato il suo aspetto due-trecentesco. Ci appare dunque oggi, protetta dall’UNESCO e dichiarata Patrimonio dell’Umanità, in tutto il suo splendore, con le sue caratteristiche torri, le mura e le porte, vicoli e piazze, così come doveva apparire ad un pellegrino che percorreva la via Francigena nel Medioevo.

L’origine di San Gimignano è probabilmente datata intorno al III secolo a.C. come ci raccontano i reperti archeologici trovati nel comune toscano, e il primo nucleo fu sicuramente abitato dagli Etruschi, sorgendo in colle in altura e avendo una posizione dominante e strategica nella Val d’Elsa.

I reperti alle pendici del colle ci parlando anche di un successivo insediamento longobardo ma è solo del 929 la prima menzione del borgo di San Gimignano nelle fonti storiche, successivamente citato poi dall’arcivescovo di Canterbury, Sigerico, che percorrendo la via Francigena , sostò presso San Gimignano definendo il luogo come punto nodale tra Pisa e Siena.

La tradizione vuole che il nome San Gimignano derivi dal santo vescovo di Modena invocato dagli abitanti del luogo per scampare alle occupazioni dei barbari.

Architettura civile medievale: le case a corte

Borgo medievale di san gimignano

La caratteristica di San Gimignano, l’aspetto che maggiormente lo rende unico e inconfondibile, è la presenza delle molte torri che svettano oltre le mura, visibili già dalla strada che lenta accompagna il visitatore verso il centro storico. Ma la gran parte del tessuto edilizio del borgo medievale era costituito essenzialmente da case a corte, cioè articolate intorno a uno spazio vuoto centrale, secondo uno schema classico rintracciabile in gran parte dei centri storici dell’area mediterranea. Sullo schema tipico della struttura della casa a corte, infinite sono a San Gimignano le varianti planimetriche e altimetriche, nonché l’uso intensissimo di sporti e loggiati lignei che facevano del centro, un vero labirinto.

La penuria di spazio era un problema cronico per una città in pieno sviluppo fino al Basso Medioevo entro le mura, l’altimetria accidentata di alcuni luoghi e il secolare sovrapporsi di modifiche complicavano gli schemi e spesso portavano i fabbricati di una corte a mescolarsi con quelli dell’altra corte adiacente.

Le torri di San Gimignano: per orgoglio e per difesa

le torri medievali come simbolo di potere

Delle circa 70 torri erette nel periodo medievale  ne rimangono visibili oggi a San Gimignano poco meno di una ventina. Sono dei tipici esempi della casa-forte, una casa fortificata a scopo difensivo, sviluppata in altezza, tipica delle città medievali dell’Italia Centro-Settentrionale e in particolare della Toscana.

Le torri dunque erano le abitazioni fortificate dei ricchi e dei nobili e simboleggiavano la potenza della famiglia, tanto che , quando questa soccombeva alle frequenti lotte cittadine, la sua torre veniva mozzata per spregio.

La più antica torre visibile a San Gimignano è la Torre Rognosa, alta 51 metri. La più alta in assoluto invece è la cosiddetta Torre Grossa, che era la torre del Podestà con i suoi 54 metri di altitudine.

Cosa vedere e non solo… a San Gimignano!

Oltre allo splendido borgo, tipico e raro esempio di urbanistica medievale giunto a noi quasi intatto, a San Gimignano non potete perdere la Chiesa Collegiata, detta anche semplicemente Duomo. La chiesa è uno scrigno di tesori con il San Sebastiano di Gozzoli, Le Storie di Santa Fia del Ghirlandaio e l’Annunciazione Lignea di Jacopo della Quercia.

Consiglio enologico per gli adulti che accompagneranno bambini e ragazzi interessati ad una perla del Medioevo: non dimenticate di fare un brindisi con la Vernaccia di San Gimignano 😉

Immancabile!!!

Comments to: Il centro storico di San Gimignano e l’urbanistica medievale

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Ultimi articoli

    Un risorsa digitale in PDF con tanti approfondimenti per affrontare in modalità multidisciplinare uno dei temi più belli di sempre: l’amore! Percorsi digitali interdisciplinari: schede didattiche sull’amore in PDF L’amore tra arte, musica, inglese e letteratura italiana per i Percorsi digitali interdisciplinari Zebrart è progettato per offrire un percorso didattico trasversale che abbraccia diverse materie […]

    Ultimi commenti

    Tag Cloud