Chi fa il nostro lavoro e chi lavora nelle scuole sa bene che le classi delle scuole di ogni ordine e grado accolgono sempre più spesso studenti provenienti da diverse parti del mondo. Vediamo come progettare un laboratorio multiculturale per la scuola primaria!

La presenza di bambini o ragazzi che hanno un background culturale diverso, lungi dall’essere un problema, dovrebbe essere visto come una ricchezza! Chi lavora con i bambini ha la possibilità (e la responsabilità!) di contribuire alla formazione di cittadini responsabili, capaci di vivere in una società multiculturale portando avanti valori quali la cooperazione, l’accoglienza e l’integrazione.

Trattandosi di un linguaggio universale, l’arte può essere uno strumento prezioso per lavorare sul multiculturalismo.

Che cosa significa “multiculturalismo”?

Questo termine è molto interessante perché permette di riflettere sulla possibilità di conoscere l’altro, di apprendere le diversità fra una cultura e un’altra preservandole ed evitando che una delle due parti debba rinunciare a elementi preziosi della propria tradizione.

gauguin per la scuola primaria laboratorio didattico multiculturale
P. Gauguin, Da dove veniamo? Chi siamo? Dove andiamo?, 1897.

Spesso nei nostri post abbiamo scritto che è importante insegnare ai più giovani una cosa sopra tutte le altre: la curiosità, per non smettere mai di farsi domande, non accontentarsi di contemplare la superficie (spesso ingannevole) delle cose. A questo compito corrisponde la necessità di insegnare ai bambini la conoscenza dell’alterità senza pregiudizi, interessandosi senza aver paura della diversità, trovando punti di contatto perché essere amici significa anche rispettare le caratteristiche della personalità e della cultura dell’altro!

Laboratorio multiculturale per la scuola primaria… A base di arte!

Come possiamo affrontare questo argomento molto complesso con i bambini? Con un bel laboratorio multiculturale per la scuola primaria! Come al solito l’arte contemporanea ci viene in aiuto 🙂 Il rapporto con l’alterità è stato approfonditamente indagato da molti artisti, per esempio Paul Gauguin che visse per diversi anni a Tahiti e che ci ha lasciato opere bellissime nelle quali possiamo notare quanto forte è stata su di lui la fascinazione per quella terra.

Dopo aver mostrato le sue opere ai bambini, potremmo cercare di stimolare la riflessione circa la diversità fra i paesaggi ai quali sono abituati e quelli dipinti da Gauguin, inoltre… Che colori utilizza l’artista e quali sensazioni ci trasmettono? Come sono vestite le ragazze rappresentate nel dipinto? Non esiste nulla di “sbagliato” o “giusto” universalmente ma ogni paese ha le propri abitudini e tradizioni! Senza andare troppo lontano… Pensiamo a quanto sono differenti le tradizioni popolari delle nostre regioni italiane 🙂

confronti tra opere scultoree e pittoriche di picasso
A sinistra: P. Picasso, Figura, 1907. A destra, P. Picasso, Les Demoiselles d’Avignon, 1907 (dettaglio).

Pablo Picasso piace molto ai bambini: è stato un pittore ma anche scultore, amava passeggiare per le sale del Trocadero a Parigi e osservare i manufatti e le opere della collezione africana. Le maschere, in particolar modo, lo suggestionano moltissimo e gli danno l’opportunità di riflettere criticamente sul significato del “ritratto”. In Europa, infatti, è un genere che affonda le radici nell’antichità ed è sicuramente tra quelli più studiati e adottati da artisti di tutte le epoche. Il criterio che ha guidato la maggioranza delle sperimentazioni sono relative alla verosimiglianza, si cercava quindi di realizzare un ritratto (utilizzando la pittura o la scultura) che rappresentasse fedelmente le fattezze di una certa persona. Parallelamente hanno avuto grande seguito anche gli studi di fisiognomica, grazie ai quali si studia come rendere al meglio le espressioni e le emozioni che traspaiono dal nostro viso. Quando gli artisti europei -tra cui Picasso- osservano per la prima volta le maschere africane, capiscono di essere di fronte ad un modo completamente diverso di intendere il corpo umano, il volto, le espressioni e soprattutto il ruolo e la funzione dell’opera!

In questo caso si possono prendere in esame le maschere africane per approfondire la metodologia rappresentativa del sé e dell’altro, lavorando sulla differenza tra ritratto e autoritratto, ma anche sulle emozioni, combinando -perché no!- parola e disegno. Le possibilità sono tantissime!

 

  1. Impara l'arte
Il nostro viaggio all’interno di uno scavo archeologico riprende alla grande…E oggi parliamo di accessori! archeologia per bambini arte e immagine materiali dell'arte
Written by
  1. Impara l'arte
  2. Schede didattiche PDF
Chi erano i sumeri? Dove vivevano? Quali sono i monumenti e le opere più famose che testimoniano il loro passaggio? Entra e scopri l’arte sumera spiegata ai bambini, scarica il PDF gratuito in fondo alla pagina e utilizzalo con la tua classe! arte sumera scheda didattica scuola primaria
Written by
  1. Impara l'arte
  2. Senza categoria
Sono stata a Lisbona la scorsa estate. Devo ammetterlo, non sapevo praticamente nulla su questa città, prima di partire, ed è stato un vero colpo di fulmine. Vediamo insieme i principali luoghi di interesse e le curiosità di questa splendida città! #inviaggioconlazebra
Written by
  1. Impara l'arte
Vi state già domandando quali saranno, per quest’anno, le mete delle vostre vacanze? Nel ‘700 gli aristocratici non avevano dubbi… Grand Tour! Senza dubbio il primo fenomeno di turismo di massa della storia. Arte neoclassica
Written by
  1. Impara l'arte
Siete mai stati a Cividale del Friuli? Secondo noi dovreste prenderla in considerazione per la prossima gita fuori porta, oggi vi parliamo dei suoi bellissimi monumenti longobardi! analisi dell'opera Storia dell'arte
Written by
  1. Impara l'arte
Donatello può essere considerato il massimo scultore del Quattrocento, capace di utilizzare materiali quali marmo, la terracotta e il bronzo, raggiungendo straordinari effetti espressivi. Donatello Firenze
Written by
Next
No Comments
Leave a comment Cancel
Comments to: Laboratorio multiculturale per la scuola primaria

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi articoli

class="post-10445 post type-post status-publish format-standard hentry category-eventi tag-eventi-per-bambini-a-roma tag-roma tag-visite-guidate tag-visite-per-famiglie svq-article has-post-thumbnail ty-thumb-left"
Abbiamo in programma una serie di attività per le prossime settimane a cui non vediamo l’ora di invitarvi! eventi per bambini a roma Roma visite guidate visite per famiglie
class="post-10422 post type-post status-publish format-standard hentry category-didattica category-eventi category-darte-e-dartisti tag-attivita-in-classe tag-attivita-laboratoriale tag-dad tag-didattica-museale tag-formazione-online svq-article has-post-thumbnail ty-thumb-left"
Il podcast è uno strumento molto interessante che possiamo utilizzare a scuola e al museo per interessanti attività didattiche. Vorresti scoprire come si fa un podcast a scuola e al museo? Continua a leggere! Che cos’è il podcast? i podcast fanno ormai da diversi anni parte della nostra vita “virtuale”: si tratta infatti di una […]
Written by
class="post-10401 post type-post status-publish format-standard hentry category-didattica category-eventi category-darte-e-dartisti tag-apprendimento tag-corsi-di-formazione tag-educazione-museale tag-formazione-online tag-gioco svq-article has-post-thumbnail ty-thumb-left"

Giocare al museo: educare e progettare attraverso il gioco

Imparare giocando? Ebbene sì, è possibile! Non solo a scuola ma anche al museo! Leggi l’articolo e scopri il gioco come strumento di apprendimento per tutte le fasce d’età. apprendimento corsi di formazione educazione museale formazione online gioco
Written by class="post-10384 post type-post status-publish format-standard hentry category-didattica category-eventi tag-corsi-di-formazione tag-didattica-museale tag-educatori-museali tag-formazione-docenti tag-formazione-online tag-metodologie-didattiche svq-article has-post-thumbnail ty-thumb-left"

Educare al museo: il programma dei corsi online

Le pillole di didattica online ricominciano con una nuova edizione. Nuovi argomenti, stessa carica e stessa voglia di condividere le parti più belle del nostro lavoro e della nostra esperienza! Ti aspettiamo per approfondire, sperimentare e imparare insieme a educare al museo. corsi di formazione didattica museale educatori museali formazione docenti formazione online metodologie didattiche
Written by

Ultimi commenti

Tag Cloud

analisi dell'opera Museo didattica dell'arte Laboratorio didattico #zebraprintable didattica museale scheda didattica arte e immagine scuola primaria Storia dell'arte attività didattica Arte contemporanea