Sono ormai diversi anni che le zebre cavalcano su e giù per l’Italia cariche di plotter, libri, materiali di tutti i tipi ma soprattutto tantissimo entusiasmo perché conoscere nuovi insegnanti e rincontrare i professori e i maestri che conosciamo da tempo è la cosa che ci rende più felici!

I laboratori didattici, infatti, sono un momento bellissimo di incontro, di condivisione e di creazione che scatena emozioni positive, favorisce la coesione del gruppo classe, aiuta i piccoli (e i meno piccoli!) non soltanto ad acquisire conoscenze relative al mondo dell’arte e della storia dell’arte ma anche a potenziare abilità e competenze di base. I laboratori didattici a scuola, inoltre, possono essere proposti per veicolare contenuti multidisciplinari.

Hai dei dubbi? Non sai da dove cominciare e ti sembra tutto troppo difficile?collage polimaterico sul ritratto cubista

Niente paura, in questo articolo cercheremo di spiegare per quale motivo organizzare un laboratorio a scuola con la tua classe potrebbe essere una delle idee migliori del prossimo anno scolastico!

Laboratorio a scuola: tutto quello che devi sapere!

Il laboratorio didattico costituisce un momento di apprendimento informale. Innanzitutto, non vengono attribuiti voti né giudizi e il dialogo è all’insegna dello scambio e della libertà: il ruolo dell’operatore sta nel guidare la conversazione, partecipando con modalità diverse a seconda dell’età dei ragazzi e dei bimbi, utilizzando in chiave propositiva tutti gli interventi, pervenendo così alla formazione di un sapere condiviso dall’intero gruppo classe.

Durante un laboratorio didattico i materiali costituiscono un argomento molto importante: la loro disposizione, la quantità e la qualità sono tutti dettagli oggetto di studio non soltanto per assicurare una buona riuscita dell’attività ma anche per stimolare i bambini e i ragazzi a condividere le risorse in modo pacifico, ad aver pazienza e a rispettare i tempi di lavoro altrui. (Ti consigliamo la lettura di questo articolo su come disporre e scegliere i materiali se vuoi avere qualche spunto!)

materiali dell'arte per i laboratori didattici

 

“Vorrei organizzare un laboratorio a scuola ma non so da dove cominciare!”

È una frase che abbiamo sentito dire spesso e la nostra risposta è sempre la stessa: devi partire da un buon progetto! 

I laboratori didattici a scuola, infatti, devono essere progettati nei minimi dettagli: al bando la faciloneria e l’improvvisazione! Anzi, vi dirò di più, devono anche essere testati prima di approdare sui banchi delle vostre classi 🙂

Comincia con il chiederti: qual è l’argomento che voglio affrontare? I laboratori didattici, infatti, si possono organizzare nell’ambito dell’insegnamento di Arte e Immagine e di Storia dell’arte… Ma anche di tutte le altre materie! Le idee possono essere tantissime e sul nostro blog trovi qualche idea da cui prendere spunto.

educare all'arte: il ritratto

Le zebre in fase di progettazione!

Per esempio la matematica a volte può risultare un po’ ostica, alcuni argomenti però possono diventare più semplici grazie ad esempio a un laboratorio didattico sulle tabelline. Anche la storia può diventare argomento privilegiato di un laboratorio didattico a scuola nonché l’occasione per conoscere meglio il proprio territorio o su momenti storici specifici come ad esempio l’Olocausto e la Giornata della Memoria. Ma non ci fermiamo mica qui! I laboratori didattici possono trattare di geografia, di città reali e di città inventate, di multiculturalismo e di come si presenta ai nostri occhi la nostra società, dello spazio pubblico e del ruolo del cittadino oggi; possono avere anche un’impronta più intima, raccontandoci tutti i colori connessi alle emozioni che proviamo ogni giorno, possiamo anche utilizzarli per parlare delle stagioni dell’anno e di come la natura ci sorprende ciclicamente. Insomma… Hai solo l’imbarazzo della scelta!

Continua poi chiedendoti quali sono le competenze che vuoi sviluppare attraverso il laboratorio e quali obiettivi devono essere raggiunti? 

museo omero laboratorio didattico

Ecco, una volta che avrai più chiare le risposte a queste domande il laboratorio didattico inizia a prendere forma! E a quel punto… Via, a scegliere i materiali! All’inizio potrebbe sembrarti stressante ma gli amanti dei negozi di belle arti come noi sanno che col tempo si sviluppa una certa (bellissima) ossessione per i materiali! Noi zebre amiamo le novità, sperimentiamo tantissimo e ricorda: c’è sempre il materiale adatto alle tue esigenze, forse devi ancora scoprirlo!

Se vuoi lavorare con i materiali di riciclo, che è un’ottima idea, ti possiamo parlare di una nostra passata esperienza presso lo Stadio di Domiziano e un’idea per riciclare i vecchi pastelli ma le idee sono potenzialmente infinite, ad esempio questo tipo di materiale si potrebbe inquadrare nell’ambito di un progetto più vasto sulla natura e sull’importanza di adottare comportamenti eco-sostenibili.

 

Allora, cosa aspetti? Inizia a progettare la tua attività per il nuovo anno e raccontaci com’è andata! E se hai ancora qualche dubbio o vuoi conoscere tutti i nostri #zebrasegreti scrivici su info@zebrart.it 🙂

Ti aspettiamo!