Quest’estate vogliamo portarvi in viaggio per alcune delle mete che abbiamo amato di più. Questo è il primo di una serie di articoli per farvi conoscere, con gli occhi di una zebra, le città internazionali che abbiamo amato perché in un viaggio, il percorso di conoscenza, passa soprattutto attraverso gli occhi. Zaino in groppa, si parte!

Stiamo aggiornando l’articolo con nuovi contenuti, per vedere la versione definitiva torna a trovarci tra qualche giorno 😉

Destinazione Spagna! Visitare Siviglia…

Ponte Isabel e Triana

Ponte Isabel e Triana

Sono arrivata a Siviglia durante la Semana Santa del 2012. Il primo ricordo che ho di questa splendida città è l’odore dei fiori d’arancio che invade la città in primavera. Mi piace sempre ricordare l’odore di un posto quando lo visito (la memoria olfattiva, troppo spesso sottovalutata…).

Capoluogo dell’Andalucia, Siviglia è situata sulle rive del fiume Guadalquivir. L’atmosfera di questa città che sembra perduta nel tempo rispecchia l’animo caloroso e festaiolo dei suoi cittadini. La Semana Santa (la

settimana prima della Pasqua) è l’appuntamento più importante dell’anno e visitare Siviglia in questo periodo ha reso l’impatto con la città davvero unico. Ogni giorno, verso il tramonto, per le strade di Siviglia si organizzano delle processioni in cui sfilano, provenendo da diverse chiese, carri addobbati che trasportano maestose statue (ogni chiesa ha la statua del proprio Santo protettore). Al termine della sfilata i carri raggiungono la cattedrale.

Terminate le processioni, ormai a sera, si ritorna alla vita di sempre animata da bar sempre affollati in cui si possono assaggiare tapas e salmorejo (una zuppa fredda a base di pomodoro, tipica dell’Andalucia. Buonissima!).

Arte a Siviglia

Un esempio di piastrella decorata in maniera tradizionale. Photo credit: Instoria.it

Un esempio di piastrella decorata in maniera tradizionale.
Photo credit: Instoria.it

Anche solo camminando per le strade del centro è possibile vivere e respirare l’arte di questa città. Le palazzine basse sono quasi tutte decorate con le tipiche piastrelle a motivi vegetali o geometrici: gli alicatados. Queste mattonelle, ormai tradizionali, furono portate in Spagna, ed in particolare in Andalucia, con la dominazione musulmana, nel XIII secolo.

Buona parte del ricco patrimonio architettonico è infatti in stile arabo; imperdibile il minareto della Giralda, oggi cattedrale della città.

Sull’altro versante del fiume numerosi ponti, tra cui il Ponte Isabel, collegano il centro al quartiere gitano: Triana.

Questo quartiere, in passato, era una zona abitata da gruppi di gitani e operai che ne hanno talmente influenzato l’anima da renderlo un luogo a sé stante rispetto al resto della città. È qui che è nata, ed è ancora fortemente presente, la sevillana, uno stile di flamenco tipico di Siviglia (molti locali a Triana offrono spettacoli di flamenco ai visitatori, difficilmente resterete insoddisfatti!).

La città può essere visitata facilmente a piedi, è bellissimo passeggiare in una città sconosciuta e poter apprezzare anche la sua arte urbana, inoltre le principali attrazioni sono quasi totalmente concentrate nel

centro storico. Tra queste la Casa de Pilatos, la Torre del Oro, la Plaza de Espana, il Palazzo Comunale e il Museo delle Belle Arti (che offre anche molte attività per bambini e famiglie) meritano almeno una breve visita.

Murales sul retro di una stazione della metro

Murales sul retro della stazione dei bus.

Visitare Siviglia con i bambini

Si sa, quando si viaggia con dei bambini bisogna essere organizzati e scegliere di visitare posti che potrebbero piacere anche a loro.

Visitare Siviglia con i bambini è molto facile, la città offre moltissimi divertimenti anche per i più piccoli! Rimarranno sicuramente meravigliati dagli splendidi giardini dell’Alcazar; potrete portarli a fare un giro in barca dentro Plaza de Espana o, se volete dedicare ai vostri bimbi un’intera giornata di divertimento, non potete tralasciare La Isla Magica: un grandissimo parco tematico dedicato alla Scoperta dell’America con, montagne russe, spettacoli e percorsi acquatici.

Che ne dite, vi ho incuriosito? chi di voi è stato a Siviglia e cosa vi è piaciuto di più?

A prestissimo con il prossimo viaggio!