Abbiamo già parlato degli elementi dell’arte, in questo articolo vorremmo però mettervi a disposizione materiale didattico per progettare e realizzare un’attività in classe, perfetta per migliorare la motilità fine dei bambini. E in più…C’è anche un bel laboratorio didattico!

Spesso, infatti, mancano le risorse per permettere ai bambini di accedere a laboratori didattici a tema artistico. Perché, allora, non aiutare gli insegnanti a progettarli in prima persona? Le zebre sono sempre a vostra disposizione per spunti, consigli e materiale da scaricare gratuitamente 😀

Abbiamo selezionato per voi una scheda del Beacon Learning Center, l’abbiamo rimodulata e l’abbiamo tradotta dall’inglese, adesso è pronta per essere presentata nelle vostre classi!

La texture per bambini

Ispido e grezzo, morbido e liscio: le sensazioni che percepiamo al tatto possono essere rappresentate in un’opera d’arte grazie alla texture. Immaginaria o reale, la texture può dare una marcia in più alla vostra creazione!

texture per bambini attività per la motilità fine

Esempi di texture diverse.

Insegnare arte ai bambini: consigli per un laboratorio didattico sulla texture!

Per prima cosa scrivete la definizione di texture alla lavagna, in modo che gli studenti saranno in grado di copiarla facilmente.

Texture: la qualità degli oggetti che sentiamo attraverso il tatto. Può essere una superficie che possiamo realmente sentire, o una superficie che si può soltanto immaginare: che sensazioni proveremmo se potessimo toccarla? La texture può essere indicata anche come uno stratagemma della memoria che ci aiuta a ricordare le superfici che abbiamo toccato in passato.

Sarà utile portare in classe alcuni oggetti che hanno diverse trame in modo che gli studenti possano toccare consistenze diverse, per esempio un animale di peluche, un pezzo di corteccia di albero, una foglia, un pezzetto di carta vetrata…

Potremmo mostrare loro anche alcune fotografie che ritraggono alberi o animali o pietre o altre superfici strutturate, così come dipinti o illustrazioni nei quali l’artista ha utilizzato determinate tecniche artistiche per rendere la texture di una superficie.

Manualità fine: rimodulazione per classi!

Lo sviluppo della motilità fine è un obiettivo importante e con cui gli insegnanti delle primarie fanno i conti ogni giorno! Le attività per aiutare lo sviluppo di questa importante funzione sono tantissime e questa che vi segnaliamo oggi, in particolare, può essere realizzata da bambini delle classi terze, quarte e quinte.

Materie prime della ceramica

Questa lezione (trovate tutti i passaggi nella scheda didattica in PDF in fondo alla pagina!) può essere modificata a seconda delle necessità. Nel caso degli studenti delle terze classi, ad esempio, si possono già stampare la definizione e il titolo dell’attività, così i bambini debbano dovranno solo ritagliare e incollare i pezzi di carta sul cartoncino.

Gli studenti più grandi potrebbero fare disegni o dipinti che raffigurano texture più complesse o raffiguranti elementi di fantasia più compositi!

Per le quinte classi si potrebbe pensare anche a produzioni di dimensioni maggiori, che combinano oggetti reali con diverse tecniche artistiche utilizzate per produrre l’illusione di texture differenti.

Provate, inoltre, a pensare di materiali insoliti di tutti i giorni che potrebbero essere utilizzati per le texture artistiche!

Scarica la scheda didattica con le istruzioni per il laboratorio!

Nella scheda didattica in PDF troverai descritti dettagliatamente i passaggi del laboratorio didattico! Cosa aspetti a scaricarla? È gratis e la puoi stampare per portarla con te in classe :)

La texture spiegata ai bambini: il laboratorio didattico in classe!