Sono stata a Lisbona la scorsa estate. Devo ammetterlo, non sapevo praticamente nulla su questa città, prima di partire, ed è stato un vero colpo di fulmine.

Vediamo insieme i principali luoghi di interesse e le curiosità di questa splendida città!

Cosa vedere a Lisbona

Il primo impatto con Lisbona è particolare. La città è calda e rumorosa, alcuni quartieri sembrano persi in un tempo lontano, dalla vita semplice.

Un tipico tram per le vie di Lisbona

Un tipico tram per le vie di Lisbona

La città è facilmente percorribile a piedi anche se molte zone sono percorse da stradine assai ripide. Il disagio (soprattutto se decidete di visitare Lisbona con i bambini) è facilmente rimediabile prendendo i caratteristici tram.

I piccoli tram, di colore giallo e dalle vetture antiche, percorrono su una rete di binari, che è unica per le straordinarie caratteristiche. Nello storico quartiere dell’Alfama, ad esempio, il tram riesce a passare tra strade larghe appena 4 metri o ad affrontare curve particolarmente strette, dove i bus non hanno accesso. Sono essi stessi delle piccole opere di ingegneria meccanica divenute testimonianza storica, e simbolo della città.

Il Ponte 25 Aprile e, in lontananza, il Cristo-Rei

Il Ponte 25 Aprile e, in lontananza, il Cristo-Rei

Capitale del Portogallo, Lisbona si sviluppa lungo la foce del fiume Tago (in portoghese Tejo) e alcuni ponti

congiungono l’area metropolitana e quella residenziale. Tra questi il Ponte 25 Abril, costruito per volere del dittatore Salazar nel 1960 e a lui intitolato fino al 25 aprile 1974, data in cui fu instaurata la democrazia in Portogallo. Il ponte fu costruito dalla American Bridge Company, la stessa che si occupò della costruzione del Golden Gate Bridge di San Francisco,  al quale questo è ispirato.

Elevador de S. Justa

Elevador de S. Justa

Ben visibile nelle vicinanze del ponte, precisamente ad Almada, si erge un altro monumento simbolo della città: il Cristo-Rei, una monumentale statua, ispirata a quella del Cristo Redentore di Rio de Janeiro, anch’essa costruita durante la dittatura salazariana e datata al 1959.

L’architettura della città è varia; si alternano edifici antichi e ricoperti dalle tradizionali mattonelle (azulejos), alternati ad edifici o monumenti più recenti, spesso realizzati durante il periodo della dittatura.

L’Elevador de S. Justa è uno dei monumenti più interessanti del quartiere Baxia, zona del centro storico. L’ascensore, costruito agli inizi del ‘900, ospita due eleganti cabine di legno con particolari in ottone e, ancora funzionante, consente ai

Praca do Comercio

Praca do Comercio

passeggeri di salire e scendere.

C’è però un luogo che mi ha colpito maggiormente in questa città ed è la Praςa do Comercio. La piazza si affaccia sul mare e lo spettacolo che offre è davvero splendido. Venne costruita dopo un grande terremoto avvenuto nel 1755 che distrusse il Palazzo Reale Ribeira che sorgeva in quell’area. La piazza fu completamente ricostruita e modellata come parte della ricostruzione della Baxia, voluta dal Primo Marchese di Pombal.

A Lisbona con i bambini! Qualche consiglio sulle attività da fare insieme ai bimbi in vacanza.

Castelo de S. Jorge

Castelo de S. Jorge

Lisbona è una città molto adatta ad essere visitata anche con i bambini. Molti musei o luoghi di cultura hanno dei percorsi specifici destinati ai più piccoli o alle famiglie, dove tutti potranno godere della visita.

I bambini rimarranno senza dubbio affascinati dal Castelo de S. Jorge e dalle attività pensate dalla sezione didattica del castello per i più piccoli. Situato sulla collina più alta del centro storico, questo castello medievale merita una visita tra i suoi

Dettaglio del Monumento alle Scoperte

Dettaglio del Monumento alle Scoperte

merli e le torri.

Atmosfera da favola anche a Belém, poco distante da Lisbona e facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici. La Torre fortificata di Belém si affaccia sul mare e fu commissionata dal re Giovanni II come parte di un sistema di difesa e come porta cerimoniale di Lisbona. Fu costruita nei primi anni del XVI secolo ed è decorata nello stile manuelino, ma sono presenti anche esempi di altri stili architettonici. È difficile non lasciarsi travolgere dalla bellezza di questo monumento. Vicino ad essa vi è il più recente Monumento alle Scoperte, realizzato nel 1960 per celebrare l’era delle scoperte fatte dai navigatori portoghesi tra il XV e il XVI secolo.

Questi erano solamente alcuni dei luoghi di Lisbona che vi consiglio di visitare se avete deciso di passare li una vacanza, da soli o con i bambini. Non resta che augurarvi buon viaggio!

Lisboa_Lisbon_Lissabon