Siete in cerca di qualche spunto per una lezione sul futurismo diversa dal solito? La Guggenheim Foundation ha la risposta perfetta per voi!

Il sito della Fondazione Guggenheim possiede una sezione dalla quale è possibile scaricare del materiale didattico e prendere spunti per delle belle attività in classe. Vediamone subito un esempio parlando del Futurismo!

Lezione sul Futurismo: partiamo dal Futurismo in letteratura!

Nonostante i Futuristi abbiano scritto riguardo moltissimi campi del sapere, esso è nato come scuola letteraria. Filippo Tommaso Marinetti (1876-1944), fondatore del movimento, è stato un poeta che ha cercato di rivoluzionare l’arte facendo sì che trattasse della realtà e della vita moderna. Il movimento ha avuto inizio con il suo primo manifesto, pubblicato nel 1909, che ha proposto la glorificazione del tutto nuova di velocità, fabbriche, treni e la distruzione di tutto il vecchio, compresi i musei, e si considera concluso con la sua morte avvenuta nel 1944.

Fin dall’inizio, gli scrittori futuristi hanno sperimentato utilizzando i cosiddetti versi liberi e trattando di innovazioni tecnologiche e progresso.  Marinetti propone di rivoluzionare non solo il contenuto ma anche lo stile. Ha chiamato questa nuova letteratura “parole in libertà”. Scrivere parole in libertà significa distruggere la sintassi, utilizzare verbi all’infinito, abolire aggettivi e avverbi, sopprimere la punteggiatura e impiegare simboli matematici e musicali. Marinetti esorta gli scrittori a rinunciare alla voglia di essere compresi dal lettore e di abbandonare preoccupazioni estetiche, andando anche alla ricerca del “brutto” in letteratura.

G. Balla, Dinamismo di un cane al guinzaglio, 1912.

G. Balla, Dinamismo di un cane al guinzaglio, 1912.

La sua ricetta per la scrittura futurista non era solo fonetica ma anche visiva. Voleva approfittare della “rivoluzione tipografica” per utilizzare nuovi font e arrangiamenti di parole.

Nel 1914 Marinetti scrisse una poesia libro di lunghezza parole in libertà chiamato Zang Tumb Tuuum che uno studioso, Jeffrey Schnapp, ha descritto come “un testo con una missione: effettuare una demolizione della cultura letteraria esistente dando vita a una poetica consona all’era industriale, alle reti telegrafiche senza fili e alla guerra di massa meccanizzata.”

marinetti futursmo letterario lezioni alternative

Credit: Talmoyair from he.wikipedia.

 

Schnapp sostiene che l’opera può essere considerata come un incubatore in cui Marinetti ha effettuato le proprie sperimentazioni letterarie. Concentrandosi sul conflitto combattuto nei Balcani, nel quale lo stesso Marinetti aveva servito come corrispondente, il libro dimostra il suo desiderio di fondere i ruoli di poeta e giornalista. Il titolo deriva da rumori meccanici: zang per lo sparo di un proiettile, tumb per la sua esplosione al momento dell’impatto, e tuuum per l’eco risultante.

Lezione sul Futurismo: discussione in classe!

1) Guardate insieme la copertina del libro di Marinetti Zang Tumb Tuuum. Cosa notano gli studenti sulle parole rappresentate a proposito del carattere e del layout?

2) Si tratta di selezioni da un libro di poesie scritto dal fondatore di un movimento artistico chiamato Futurismo. Il fondatore Marinett, ha voluto rivoluzionare la letteratura per la nuova era moderna. Sulla base di questa immagine che cosa possono dedurre gli studenti circa la rivoluzione propugnata da Marinetti?

3) Il titolo del libro è Zang Tumb Tuuum. Questi sono rumori meccanici: zang per lo sparo di un proiettile di artiglieria, tumb per la sua esplosione al momento dell’impatto, e tuuum per l’eco risultante. La seguente citazione è posta a chiusura del libro ed è seguita da un coro di Zangs, tumb-tumbs e tuuums. Leggete insieme il brano e provate ad estrapolare i principi fondamentali della poetica di Marinetti.

Questi pesi spessori rumori odori turbini molecolari catene ragnatele corridoi di analogie rivalità e sincronismi offerti offerti offerti offerto come un regalo ai miei amici futuristi poeti pittori musicisti e intonarumori rumore. -F. T. Marinetti, il versetto chiusura di Zang Tumb Tuuum (1914)

E per i più piccoli… Il Futurismo spiegato ai bambini!

Ovviamente non potevamo non pensare anche ai bambini! Vi assicuriamo che il Futurismo può essere alla base di una bellissima e interessante lezione anche per le classi della scuola primaria… Come? Troverete la risposta in questo articolo dal titolo Futurismo per bambini: rappresentare il movimento! completo di scheda didattica da scaricare gratuitamente.