Volete preparare una lezione di arte e immagine per Pasqua diversa dal solito? Perfetto! Che ne dite di un piccolo ma affascinante viaggio nella storia dell’arte alla scoperta di uno dei simboli più noti del cristianesimo?

L’agnello è uno dei soggetti iconografici più diffusi nel mondo cristiano e soprattutto in quello delle origini.

Catacombe: cosa sono? Spieghiamolo ai bambini!

Vi ricordate?

I primi cristiani, sotto l’impero romano, non avevano la possibilità di professare liberamente la propria fede ed erano costretti a nascondersi. Nascono così le catacombe, luoghi di ritrovo e di preghiera sotterranei, usati anche per la sepoltura dei cadaveri.

Gesù Buon Pastore, Mausoleo di Galla Placidia, Ravenna, prima metà V sec.

Gesù Buon Pastore, Mausoleo di Galla Placidia, Ravenna, prima metà V sec.

Per i cristiani, infatti, era fondamentale seppellire il corpo del defunto per consentire la sua resurrezione alla fine dei tempi.

Le decorazioni delle catacombe presentano spesso soggetti e tecniche tipiche dell’arte pagana ma reinterpretate e rinnovate nel significato alla luce della dottrina cristiana. Per esempio la figura del Buon pastore riprende alcune caratteristiche iconografiche di Mercurio crioforo (ovvero che porta un capretto sulle spalle).

In un primo momento si diffondo decorazioni simboliche abbastanza semplici sebbene ricche di significato, tra queste ricordiamo il pesce, i rami di olivo; con il tempo vengono realizzate anche scene tratte dal Nuovo e dal vecchio Testamento.
Nelle catacombe i cristiani facevano dipingere scene e simboli ben determinati e sicuramente non casuali. L’agnello, ad esempio, è uno di questi!

Lezione sulla Pasqua per bambini: che cosa significa “agnello di Dio”?

arte paleocristiana catacomba di commodilla roma

Agnello che benedice i pani, metà IV sec., catacomba di Commodilla, Roma. Photo crediti: svirgolettate.blogspot.it

Innanzitutto dobbiamo ricordare che Giovanni Battista ha definito Gesù “Agnello di Dio” riferendosi al suo futuro sacrificio per la salvezza dell’umanità intera.

Una scena in cui di solito viene raffigurato spesso l’agnello è la cosiddetta Traditio Legis, ovvero una scena nella quale Cristo compare nell’atto di tramandare a San Pietro, San paolo e agli apostoli il messaggio evangelico.

mosaico santa costanza roma arte paleocristiana

Traditio legis, Santa Costanza, Roma, IV sec., mosaico.

L’agnello può anche riferirsi a Cristo stesso e alla sua natura umana. Quando è rappresentato all’interno di un gregge esso simboleggia il suo essere uomo tra gli uomini.

La pecorella smarrita e il Buon Pastore!

Vi ricordate la parabola della “pecorella smarrita”? In un famoso passo del Vangelo di Luca si legge:

Chi di voi ha cento pecore e ne se perde una, non lascia le novantanove nel deserto e va dietro a quella perduta finché non la ritrova? Ritrovatala, se la mette in spalla tutto contento, va a casa, chiama gli amici e i vicini dicendo: rallegratevi con me, perché ho trovato la mia pecora che era perduta. Così, vi dico, ci sarà più gioia in cielo per un peccatore convertito, che per novantanove giusti che non hanno bisogno di conversione!

buon pastore spiegato ai bambini per una lezione di pasqua

Buon Pastore, dettaglio del soffitto, catacomba di San Callisto, Roma, fine II inizi III sec. .

Cosa significa? Questa parabola parla della profonda misericordia di Cristo e della sua volontà di salvare l’umanità. Spesso, infatti, gli veniva rimproverato di parlare anche con i peccatori, ma è proprio questa volontà che rende il messaggio evangelico diverso dagli altri. Il buon pastore mette a rischio la sua stessa vita (il deserto, infatti, è un luogo molto pericoloso, nel quale si era soliti muoversi in gruppo e le insidie non mancano!) pur di ritrovare quell’unica pecorella che ha perso la strada. Una volta ritrovata non la punisce e non la bastona, com’era consuetudine, ma si rallegra di averla trovata e la porta in salvo con tutte le altre!

Gesù, quindi, è Buon pastore: ama il suo gregge senza fare distinzioni ed è disposto a mettere a rischio la sua vita, come poi ha fatto, pur di condurlo alla salvezza.

 

Lavoretti di Pasqua? Solo arte con noi!

Volete proporre ai bambini delle attività laboratoriali? Noi ve ne consigliamo qualcuna Utilizzando i materiali dell’arte contemporanea! Oppure che ne dite di una bella favola di Pasqua per la scuola primaria e di un PDF gratuito da scaricare e colorare?

Non avete che l’imbarazzo della scelta! 😀