Non sapete come utilizzare i colori a cera troppo piccoli o troppo rovinati? Non buttateli! Oggi trattiamo un esempio di lavori creativi per bambiniE adulti curiosi! :) 

Il laboratorio creativo delle zebre è una fucina di idee! Siamo sempre alla ricerca di nuovi testi per aggiornarci, di nuove idee per laboratori e attività, sperimentiamo con i materiali e ci divertiamo molto a dare una nuova vita a quelli ormai del tutto consumati.

Probabilmente sarà capitato anche a voi di ritrovarvi con un bel po’ di colori a cera di dimensione ormai infinitesima, mal ridotti e un po’ sporchi: perché non proviamo a utilizzarli per creare un elaborato super colorato?

Lavori creativi per bambini (o per adulti curiosi!) con i pastelli di cera

Quest’attività potrebbe essere realizzata con tutta la famiglia durante una giornata uggiosa, quando fuori piove e siamo costretti a rimandare la tanto attesa gita fuori porta, oppure in classe, magari parlando dell’importanza del riciclo e del rispetto che dobbiamo all’ambiente e alla natura.

Ci sono tantissimi laboratori sull’educazione ambientale che possiamo proporre ai più piccoli per intraprendere un percorso di sensibilizzazione verso queste tematiche. 

artisti land art proteggono la natura

… E adesso tutti al lavoro! Materiali occorrenti e procedimento

Per prima cosa assicuriamoci di proteggere efficacemente la superficie di lavoro: usiamo vecchi giornali, carta da pacchi. I materiali di cui ci serviremo sono pochi e a basso costo: colla vinilica, vecchi colori a cera, un phon, una matita, un righello (opzionale), una tela e un pennarello nero indelebile e a punta grossa.

Le tele costano ormai pochissimi euro, si trovano molto facilmente nelle cartolerie o nei negozi di articoli per la casa! Abbiamo scelto un formato molto piccolo (15×21 cm) ma se lo riterrete opportuno optate per dimensioni maggiori.

Per prima cosa scegliete i colori a cera che vorrete utilizzare, eliminate il rivestimento di carta e disponeteli sul tavolo secondo un ordine cromatico che vi piace. Non preoccupatevi delle dimensioni, vanno benissimo anche se hanno diametro e lunghezza diversi! Potreste ricreare l’ordine cromatico dell’arcobaleno oppure optare per altre soluzioni: lavorando su pochi toni per un effetto un po’ minimal oppure scegliendo sfumature diverse della stessa tonalità. Libero sfogo alla fantasia!

Subito dopo versate della colla vinilica su uno dei margini della tela, scegliete voi se il lato minore o maggiore. Prima che la colla si asciughi incollate i mozziconi dei pastelli rispettando l’ordine che avete scelto. A questo punto dovremo aspettare qualche minuto affinché la colla si asciughi, noi abbiamo ingannato l’attesa scrivendo una delle nostre citazioni preferite sul resto della tela. Noi abbiamo utilizzato la matita ma se preferite utilizzare fin da adesso il pennarello va bene.

Appena la colla si sarà asciugata inizia la parte più divertente del lavoro: accendiamo il phon! Ebbene sì, faremo sciogliere i nostri colori  a cera grazie al calore del phon, lasciando sgocciolare il colore in eccesso lungo tutta la tela. A questo punto potrete decidere autonomamente come procede: noi abbiamo deciso di consumare quasi completamente i pastelli e di ricoprire tutta la superficie della tela di colori, se preferite potreste giocare con quantità minori di colore e ottenere effetti diversi! Inclinate a vostro piacimento la tela per far colare la cera nella direzione che desiderate.

Una volta asciugata la cera abbiamo ricalcato la nostra citazione di Italo Calvino con un pennarello nero a punta grossa :)