Pronti per affrontare il nuovo anno scolastico? Iniziamo a parlare dell’autunno scoprendo insieme ai bambini un grande artista: CY Twombly

Un progetto sull’autunno per la scuola dell’infanzia

i colori dell'autunno, le foglie in autunno

Ripreso il lavoro a scuola, una delle prime tematiche da affrontare in programmazione è quella relativa all’andamento stagionale e in particolare all’autunno! Già, alla scuola primaria è essenziale far notare ai bambini i cambiamenti stagionali per permettere loro di conoscere appieno le caratteristiche di ciascuna stagione; ma è anche utile al fine del raggiungimento degli obiettivi previsti per lo sviluppo e la crescita del bambino stesso,e non ultimo, per conoscere tutta un’altra serie di nozioni basilari quali i colori, le lettere, le forme, l’orientamento nello spazio e nel tempo.

Quello che vi proporrò in questo post è uno spunto, diverso dal solito approccio, per trattare l’autunno nella scuola dell’infanzia, partendo ovviamente dall’arte!

L’arte per i bambini con Cy Twombly e un autunno New Dada!

La stagione dell’autunno può essere presentata ai bambini da diversi punti di vista: partendo dall’osservazione del territorio, leggendo passi della letteratura ispirati dalla malinconica stagione delle piogge, oppure partendo magari dalla storia dell’arte. Ne abbiamo già parlato in questo blog e anzi vi invito a dare un’occhiata al nostro post sull’autunno nella storia dell’arte ( trovate tutte le immagini dei dipinti più famosi e una scheda didattica sull’autunno da scaricare per fare un bellissimo collage con le foglie!), ma oggi lo facciamo con uno spunto nuovo!.

Per questo nuovo progetto didattico sull’autunno vi suggerisco un’opera diversa, una di quelle che difficilmente si presentano ai bimbi, un’opera poco gettonata nelle guide per insegnanti 😉 ma molto stimolante per i bambini: si tratta dell’Autunno dipinto da Cy Twombly, facente parte del ciclo Le quattro stagioni.

autunno nella storia dell'arte e nel ciclo Le quattro stagioni di Twombly

credits accademiaravenna.net

La conoscevate quest’opera? E questo artista? Si si lo so, starete pensando che uno dei vostri alunni ha fatto qualcosa di simile alla richiesta “fai un disegno a piacere sull’autunno”! Niente pura, noi zebre ci siamo abituate, andiamo per gradi e iniziamo prima a conoscere colui che ha dipinto l’opera e scopriamo dunque perché è un’opera d’arte 😉

L’artista Cy Twombly l’ho sempre guardato anche io con molto sospetto, ma vi assicuro che è colpa dei libri!!! In una breve vacanza a Monaco di Baviera ho potuto per la prima volta vedere da molto vicino tantissimi pezzi unici di Cy Twombly, della collezione del Museo Brandhorst ( un museo privato che vanta un’enorme collezione di dipinti di twombly, warhol e altri grandissimi dell’arte contemporanea, se vicapita…andateci!!!)…e  ne sono rimasta affascinata.

Quasi tutte le dimensioni delle tele dell’artista sono enormi e la potenza dei colori è strabiliante!

Cy Tombly è racchiuso nella cerchia degli artisti del New Dada americano dalla maggioranza dei testi di storia dell’arte e tale definizione è usata per la prima volta proprio per delineare lui e altri 3 artisti: Allan Kaprow, Robert Rauschemberg e Jasper Jonhs.

Come dicevamo dunque, Twombly è un artista americano ma che ha trascorso in Italia buona parte della sua vita, pensate, quasi cinquant’anni tra Roma e dintorni.

In particolare i cicli che hanno per tema le quattro stagioni, ne conosciamo due, uno conservato al Moma di New York e l’altro alla Tate di Londra, sono stati creati nello studio Bassano in Teverina, piccolo centro in provincia di Viterbo, nel 1992.

Tutta la sua produzione ha moltissimi punti in comune con l’Informale e con l’Action Painting, di cui abbiamo conosciuto Jason Pollok come egregio rappresentante.

Le attività didattiche sull’autunno da fare a scuola partendo dall’opera d’arte

Tutto il progetto riguardante l’autunno può dunque essere centrato sull’opera d’arte di Twombly e si può proseguire addirittura per ognuna delle quattro stagioni. Lo diciamo spesso: i bambini devono essere guidati alla lettura dell’opera d’arte. Anche in questo caso dunque vi suggeriamo di dedicare ampio spazio all’osservazione di quelle che alla prima occhiata dell’adulto sono macchie di colore. I bambini sapranno stupirci!

Quali colori ha usato l’artista? A che cosa si riferiva usando quei colori? Quali sono nella realtà che ci circonda i frutti e i colori dell’autunno che possiamo riconoscere? E quelle scritte? Che cosa vogliono dire? Possiamo riconoscere degli elementi figurativi nell’opera?

Insomma questi come al solito sono solo qualche spunto per avviare il progetto in classe, poi possiamo far seguire tutte le attività che la vostra fantasia vi suggerisce! Vi dico la mia: un grande foglio di carta da pacchi a terra e tanti piattini in cui abbiamo fatto le sfumature di tutti i colori dell’autunno con le tempere, e poi mano ai pennelli e alle dita per colorare tutti insieme la nostra versione del’autunno…oggi alla Twombly!