Una delle mete preferite dei turisti stranieri in Francia: la Reggia di Versailles attrae migliaia di persone ogni anno per osservare da vicino la magnificenza della costruzione voluta da Re Luigi XIV. Oggi ve la raccontiamo 😉

La Reggia di Versailles: breve storia

Reggia di Versailles

La Reggia di Versailles nasce come uno dei tanti possedimenti borbonici in Francia: all’epoca di Luigi XIII era diventato un casino di caccia e sarà con Luigi XIV che assumerà l’aspetto che oggi conosciamo.

Re Sole decide di trasformarla in palazzo reale e trasferisce la corte nel 1682. Rimarrà residenza reale fino alla Rivoluzione Francese. Successivamente con Luigi Filippo fu trasformata in museo di Storia Francese, per questo motivo vi confluiranno testimonianze storiche e artistiche ancora visibili.

1668 come si presentava la Reggia di Versaille

Decisamente in anticipo sul gusto Rococò che si diffonderà in Europa qualche anno più tardi, la Reggia di Versailles costituirà un modello per le costruzioni reali europee.

Orangerie e giardini di Versailles

Il progetto architettonico è dominato da preziose e sontuose decorazioni, specchi, affreschi e stucchi che concorrono a costruire l’impianto scenografico della reggia e dei giardini. Una delle più famose stanze della reggia è la celebre Galleria degli Specchi: veniva utilizzata quotidianamente come luogo di passaggio ed era il simbolo dello splendore, grazie alle sue vetrate che facevano entrare la luce, riflessa poi dai numerosi specchi sui magnificenti stucchi, del potere economico, politico e artistico francese nella seconda metà del ‘600.Galleria degli Specchi_ Versaille

Solo raramente fu la cornice di cerimonie: in quelle occasioni si disponeva un trono alla fine della sala e potevano essere accolte delegazioni di diplomatici o si potevano ospitare nozze molto speciali. Proprio in questa galleria nel 1919 fu firmato il Trattato di Versailles che sanciva la  fine della Prima Guerra Mondiale.

Qualche idea per una lezione di storia dell’arte e non solo

Certamente la cosa più bella che potrebbe capitare ai ragazzi è studiare la Reggia di Versailles direttamente in loco 😉 ma non sempre è possibile. Qualora questa non riesca ad essere una meta dei viaggi di istruzione è interessante sviluppare con l’insegnate di lettere una lezione interdisciplinare!

La storia di Luigi XIV, della Rivoluzione Francese o anche perchè no, la Prima Guerra mondiale potrebbero essere gli argomenti da sviluppare in sincronia per rendere il tutto molto più interessante!