Conoscete l’astrattismo e il suo papà Kandinsky? Iniziamo il nostro viaggio analizzando l’avanguardia più dirompente del 1900, il primo gruppo di artisti che si è svincolato dalla figurazione

per arrivare ad una forma espressiva fatta di linee, gesti e colori.forte di bard mostre

Il passaggio dalla figurazione all’astrazione non è ovviamente avvenuto in un secondo: è il frutto di un processo lungo che ha scardinato l’idea di arte come imitazione della natura, radicata da secoli, o meglio, millenni! Si è passati ad esempio per l’espressionismo: gli artisti hanno iniziato ad affiancare alla rappresentazione della realtà colori e connotazioni diverse che si riferivano alla sfera emotiva.

Con l’astrattismo invece si supera tutto ciò che è figurazione e si esprimono le sensazioni attraverso la forza che la linea, il gesto e il colore possono esprimere!

Il papà dell’astrattismo: vi presento Kandinsky!

Wassily Kandinsky o per scriverlo alla maniera russa Vasilij Kandinskij ( 1866-1944) è un pittore sempre molto amato dai bambini, per il suo gesto molto vicino al mondo dell’infanzia e per i suoi toni accesi. Ma conosciamolo meglio, trasmetteremo così contenuti corretti ai nostri piccoli ascoltatori!

Kandinsky, primo acquerello che ricorda gli scarabocchi infantili

Ritenuto dalla maggior parte degli storici dell’arte l’inventore dell’astrattismo, Kandinsky dipinse probabilmente nel 1910 la prima opera astratta il Primo acquerello astratto, conservato oggi nel Centre Georges Pompidou di Parigi. Parte della critica è comunque d’accordo a posticipare questa data al 1913, proprio per la somiglianza dei contenuti e delle dimensioni con i dipinti realizzati nel periodo successivo.

Fonda nel 1911 insieme Franz Marc il gruppo Der Baue Reither, il Cavaliere Azzurro al quale aderiranno moltissimi altri pittori. Il nome scelto per il primo gruppo di pittura stratta è significativo: il cavaliere esprime un concetto di libertà e l’azzurro. Scrive lo stesso Kandinsky

Più l’azzurro è profondo e più richiama l’idea di infinito, suscitando la nostalgia della purezza e del soprannaturale

Molto interessante, anche nell’ottica delle attività connesse alla didattica per bambini, è il legame tra astrattismo e musica. Il legame è davvero molto stretto, la musica così come l’arte astratta è in grado di trasmettere emozioni e sensazioni, senza ricorrere alla rappresentazione della realtà!

quinta sinfonia Bethoven con il puntoNei due testi importantissimi che hanno teorizzato l’astrattismo Lo spirituale nell’arte e Punto, linea e superficiealcuni aggettivi che affiancano ad esempio i colori, si riferiscono al lessico musicali ( colori squillanti) o anche i titoli stessi delle opere ( composizione, improvvisazione, suono).

Attività didattiche di arte e immagine da fare a scuola: giochiamo con l’astrattismo!

villa borghese per bambini, attività da fare a Roma per bambini, casina di Raffaello ludoteca

La prima attività che voglio segnalarvi è quella della libera espressione delle emozioni con la musica!

Realizzarla a scuola è davvero semplice e non necessita di particolari materiali 😉

Vi basterà presentare ai bambini il nostro artista Wassily Kandinsky, scegliere almeno 3 brani di musica classica, diversi per suoni, strumenti e intensità e proporre ai bambini di “scarabocchiare” con punti, linee e colori specifici per cercare di disegnare la musica che ascoltano.

Disegnare la musica sarà disegnare le emozioni che provoca l’ascolto!

Altra attività didattica molto stimolante è quella di analizzare le opere di Kandinsky, quasi sempre con titoli anonimi ( Composizione numero, ecc), e attribuire un titolo, un racconto, un’emozione!

L’attività didattica così strutturata si rivela molto utile per favorire dialogo e per riuscire a far “verbalizzare” le emozioni che suscita nel bambino la visione di un quadro, di un determinato colore e di quelle particolarissime forme.

Ai bambini può anche essere chiesto di inventare una storia, con protagonisti colori e forme che prendono vita nelle opere del nostro pittore astratto… la fantasia e la creatività di ogni bambino sarà davvero stimolata!