I progetti migliori sono quelli condivisi, e il progetto su Giotto e il Natale ne è un esempio. Ecco gli ultimi risvolti e tutti i materiali didattici da scaricare.

Quando Giotto raccontò il Natale: un progetto per la scuola primaria

Ogni anno le zebre pensano a una serie di attività da proporre per il Natale: che non siano ovviamente i soliti lavoretti, ma che facciano parte di un progetto quanto più ampio e interdisciplinare possibile, e che abbiano per tema ovviamente un’opera d’arte, un artista o una tecnica artistica!

L’ispirazione quest’anno è avvenuta in modo del tutto inusuale…siamo partite da un commento di un’insegnate, la gentilissima Alessandra Lazzaroni, che, apprezzando il nostro lavoro online, si è rivolta alle zebre per qualche consiglio.

Morale della favola: lei aveva un’idea geniale e io potevo nel mio piccolo, fornire tutto il supporto che una storica dell’arte che si occupa di didattica può dare! Sono mesi ormai che lavoriamo insieme per la creazione, lo sviluppo e la realizzazione del progetto che si sta realizzando a Caltignaga (NO)!

Nasce così Quando Giotto raccontò il Natale”, ideato per la scuola primaria,che ha come fulcro e base di ispirazione Giotto e in particolare le storie della Natività.

Il progetto è  molto articolato e prevede il coinvolgimento di moltissime materie: lo studio della storia dell’arte infatti prevede una compenetrazione di saperi non indifferente: si analizzano i materiali, i messaggi dell’opera, si imparano a leggere simboli e figurazioni ricorrenti, si imparano storie, si fanno calcoli matematici.

Cercherò in questo post di riassumere tutti gli aspetti principali che abbiamo presentato a scuola e fornirvi tutte le indicazioni e i materiali  necessaria per la realizzazione!

Tutti i materiali didattici del progetto da scaricare, gratis!le schede didattiche zebrart

Innanzi tutto ci vuole una bella introduzione alla tematica: ecco uno dei primi post che abbiamo dedicato all’argomento! Qui potete conoscere i protagonisti di Quando Giotto raccontò il Natale!

Se volete iniziare a presentare Giotto ai bambini invece dovete far riferimento a tutto il materiale edito, e ne abbiamo davvero un bel po': nella scuola di Caltignaga si è iniziato con Le storie di San Francesco di Giotto ad Assisi !

Presentare un artista ai bambini, spesso potrebbe risultare noioso: per ovviare a questo problema abbiamo deciso di realizzare delle schede didattiche sulla biografia di Giotto! Grazie a queste attività i bambini hanno conosciuto la vita dell’artista e hanno imparato a lavorare con un testo, quello biografico, con il quale non hanno spesso a che fare.

E poi siamo andati nel vivo dell’esperienza artistica: cosa rappresentano quegli affreschi? Che storie ci raccontano? Ecco qui le nostre schede didattiche per leggere le immagini della Natività di Giotto e degli altri affreschi del ciclo.

Ma non è finita qui…. si lavora anche per contestualizzare gli affreschi, e allora ecco le nostre schede sulla struttura della Cappella degli Scrovegni a Padova, con una breve analisi e lo schema del ciclo di affreschi.

Non potevamo certamente tralasciare la tecnica artista: e per questo ci siamo fatti aiutare dalla nostra restauratrice Francesca Rossi, che ci ha spiegato benissimo la tecnica dell’affresco e nel dettaglio, tutti i materiali usati da Giotto nella Cappella degli Scrovegni!

 L’esperienza della condivisione: dalla Natività di Giotto, verso l’infinito e oltre!

Condividere esperienze nel campo della didattica dell’arte è sempre piacere, stimolante e coinvolgente. I km che ci distanziano sono tanti, ma questi mesi mi sono davvero sentita molto vicina alla scuola di Caltignaga e in particolare alla maestra Alessandra che ha fatto da tramite tra me e tutte le sue colleghe e che mi ha costantemente aggiornata sul lavoro che si stava svolgendo a scuola.

bambini che lavorano al progetto natale su Giotto

Le insegnanti tutte, hanno arricchito con preziosi consigli e stupende attività quella che era l’idea del progetto: i bambini hanno realizzato delle ricerche a tema, cartelloni, si sono occuparti dell’allestimento delle scenografie, ecc.

Poteva mancare l’elaborazione del testo da recitare? Io e tutte le insegnanti siamo orgogliose di poterlo condividere con tutti voi!

Potete scaricarlo e, ovviamente adattarlo e fare le modifiche necessarie per cucirlo sulla vostra classe.

Testo recita Giotto e il Natale

Non mi resta che ringraziare tutti: Alessandra in primis e tutti i suoi colleghi e un abbraccio speciale a tutti i bambini che hanno studiato e lavorato sulle nostre schede e per i quali Giotto ormai…non ha più segreti!

Non vedo l’ora di incontrarli tutti a Gennaio per un laboratorio con le #zebre! Ci divertiremo!!!