Sui social è ormai praticamente impossibile non imbattersi in fotografie di gatti nelle più svariate circostanze… Ci siamo mai chiesti come vengono rappresentati i gatti nell’arte? Eccovi una piccola galleria di opere e… Una sorpresa finale!

I gatti nell’arte!

gatti nell'arte chagall illustrazioni la fontaine

M. Chagall, Gatto trasformato in una donna. Credit: tate.org.uk

Se c’è un pittore famoso per il suo linguaggio onirico e fiabesco è certamente Chagall, il quale realizza delle bellissime illustrazioni per un’edizione delle Favole di La Fontaine a partire dal 1927. Questa incisione dal titolo Gatto trasformato in una donna è l’illustrazione di una storia molto particolare: un uomo che amava tantissimo il proprio gatto decise di trasformarlo in una donna e di sposarla. Sarebbe stata una bellissima storia d’amore ma… L’uomo non aveva tenuto in considerazione che le caratteristiche della specie non sarebbero scomparse e quando si accorge la moglie non ha perso l’abitudine di cacciare i topolini… Be’, inizia a sospettare di aver combinato un pasticcio!

Un altro artista molto particolare e certamente famoso per lo stile inconfondibile è Fernando Botero, pittore ma anche scultore, celebre per le proporzioni abbondanti dei personaggi delle sue opere. Botero ha conservato gli occhi del bambino che guarda le cose con il cuore pieno di stupore e che rimane affascinato dal fatto che tutto, intorno a lui, sembra incredibilmente grande. Non tutti sanno che l’artista colombiano ha realizzato anche una scultura, che possiamo vedere a Barcellona, in cui è raffigurato un gatto di dimensioni notevoli! Immaginate che sorpresa trovarlo per strada, nel bel mezzo di una passeggiata! 😀

 

Un altro artista sensibile al fascino felino è Pablo Picasso, pittore universalmente noto come il padre del cubismo, scultore e autore di capolavori come Guernica. L’opera che vi presentiamo oggi è forse un po’ meno conosciuta ma è stata la protagonista di una delle aste più fortunate di tutti i tempi: l’opera è infatti costata 95 milioni di dollari!

La donna amata dall’artista, Dora Maar, è rappresentata seduta su una poltrona insieme ad un gattino nero che le è balzato sulla spalla. È una scena molto dolce, che rivela un breve attimo di intimità quotidiana.

i gatti nell'arte botero e picasso

A destra: P. Picasso, Dora Maar con gatto, 1941. Credit: gattonorvegese.wordpress.it
A sinistra: F. Botero, Gatto, Rambla del Raval. Opera propria di Camille Hardy su commons.wikipedia.com

 

Un altro artista molto noto che ha scelto di rappresentare un gatto è Kirchner, nell’opera Ragazza con gatto.

E.L. Kirchner, Marzella 1910. Credit: ginodigrazia.altervista.org

E.L. Kirchner, Marzella 1910. Credit: ginodigrazia.altervista.org

Siamo ben lontani dal mondo fiabesco di Chagall e dalla dolcezza del gatto gigante di Botero, in questo dipinto Kirchner, pittore, scultore e incisore tedesco esponente della Die Brücke rappresenta Marzella, una giovanissima donna. I colori del dipinto -forti e acidi- non ci fanno sentire a nostro agio e non ci rasserenano, allo stesso modo la ragazza ritratta sembra persa in pensieri molto tristi. La presenza di alcune bottiglie lasciate con noncuranza sul pavimento può essere considerato un indizio che rivela qualcosa di oscuro sulla giovane donna. La scena è addolcita dalla presenza di un gatto bianco, nell’angolo in basso a sinistra dell’opera, amico dalla compagnia discreta.

Svetlana Petrova e il gatto Zarathustra entrano nei quadri!

Conoscete questo adorabile gatto rosso? :) È il protagonista di una serie di Svetlana Petrova che con grande bravura ha rivisitato alcuni dei quadri più famosi della storia dell’arte inserendovi il gatto Zarathustra! Se volete saperne di più cliccate su FatCatArt!

 

gatti nell'arte

Rvisitazione di J. Vermeer. Credit: fatcatart.com