L’arte è composta da otto elementi fondamentali. Imprescindibili, questi elementi sono alla base di ogni espressione artistica ma attenzione, non si tratta di regole!

Ogni elemento può essere considerato come una macro-categoria contenente infinite possibili variazioni. Divertitevi ad esplorare le innumerevoli possibilità dell’arte!

Gli elementi dell’arte.

Ecco gli otto elementi-chiave per la realizzazione di un’opera d’arte. Tienili bene a mente se vuoi diventare un vero artista o un esperto; si riveleranno indispensabili anche per imparare ad osservare le opere degli altri!

Linee, forme, colori utilizzati da Mirò

Linee, forme, colori utilizzati da Mirò

  • La linea: Letteralmente è un segno tracciato sulla superficie del foglio. Una linea può essere continua o tratteggiata, retta o sinuosa; può essere utilizzata come elemento per esprimere sensazioni astratte o per comporre delle figure.
  • Il Colore: Cerchiamo di capire che valore ha questo elemento all’interno di un’opera, come si ottengono i colori e come possono essere utilizzati. I colori primari sono tre e, a partire da questi, si possono comporre tutti gli altri. Possono essere distinti in freddi e caldi e possono variare per tonalità ed intensità. In un’ opera il colore, o l’assenza di esso, contribuisce a creare la sensazione ricercata dall’artista.
  • IToni: I toni si percepiscono in base alla presenza delle luci e delle ombre all’interno di una figura. Semplicemente, i toni rappresentano le sfumature di uno stesso colore. Con l’aggiunta del bianco i toni saranno schiariti mentre con il nero verranno scuriti.
  • La forma: La forma nasce dall’incontro di una o più linee che si intersecano. Osservando un dipinto noteremo la forma della tela ma anche quella degli elementi raffigurati. La forma inoltre, delimita uno spazio che può essere sia bidimensionale (composto solamente da lunghezza e larghezza)  che tridimensionale (forme che comprendono uno sviluppo in altezza come coni, cubi, cilindri).
  • La Texture: La texture è la consistenza di un’ opera. Passando la mano su di un’opera, ma anche solamente
    Le textures di Alberto Burri 1915-1995

    Le textures di Alberto Burri 1915-1995

    guardando un dipinto o una scultura, si possono percepire differenti trame e variazioni della superficie. Questi effetti possono essere ottenuti utilizzando diversi materiali e applicazioni all’interno dell’opera.

  • La Dimensione: La dimensione, non è semplicemente la grandezza di un opera ma comprende l’insieme di più forme, generalmente tridimensionali come piramidi o sfere.
  • Gli spazi e le dimensioni dei dipinti di De Chirico

    Gli spazi e le dimensioni dei dipinti di De Chirico

    Lo Spazio: Lo spazio può essere inteso sia come la totalità dell’opera, sia come spazio raffigurato. Si possono distinguere spazi positivi, cioè tutto ciò che forma un oggetto creato dall’artista (ad esempio, la raffigurazione di una casa e di tutti i suoi componenti), e spazi negativi, cioè tutto ciò che è situato attorno all’oggetto disegnato (ad esempio l’ambiente attorno alla casa).

  • Il messaggio: un’opera comunica sempre qualcosa, sia essa una sensazione, un messaggio vero e proprio o uno stato d’animo. Tutti gli elementi, elencati in precedenza, lavorano come un’orchestra per costruire e rafforzare il messaggio dell’opera.

L’attività in classe.

Ognuno di questi elementi meriterebbe una lezione specifica, al termine delle quali, verificare l’apprendimento degli elementi dell’arte attraverso un’attività in classe (continuate a seguirci, li approfondiremo insieme uno per uno! n.d.a.).

Si rivela particolarmente efficace, e dai risultati spesso positivi, verificare le conoscenze acquisite attraverso un’attività pratica quindi perché non proporre, ad esempio, la realizzazione di una composizione utilizzando i sette elementi dell’arte? Questa attività in classe, ben si adatta a differenti gradi scolastici e i risultati saranno senza dubbio strabilianti!