Conoscete Pescara? Sapete che le opere di due grandi artisti del ‘900 sono in città? Vi presentiamo la mostra con le incisioni originali di Picasso e Chagall e le attività per le scuole! 

Inaugurata il 20 dicembre, resterà aperta fino al 3 Maggio la mostra a cura di Michele Tavola per la Fondazione R. Paparella-Treccia e M. Devlet ONLUS presieduta dal dott. Augusto Di Luzio.

Cosa c’è in mostra al Museo di Villa Urania?

mostre a Pescara, Picasso e Chagall

Oltre al tesoro della prestigiosa collezione di 151 esemplari di antiche maioliche di Castelli realizzate tra il 1500 e il 1800 dai più grandi e famosi autori, fra i quali i Grue e i Gentili, la Fondazione propone un percorso davvero interessante attraverso 64 incisioni originali di Picasso e Chagall.

Picasso ha illustrato il grande trattato di zoologia settecentesco L’Histoire Naturelle del conte di Buffon mentre Chagall ha illustrato Le favole di Jean de La Fontaine, entrambi i progetti realizzati per il noto editore e gallerista parigino Ambroise Vollard.

Ecco le parole del curatore, Michele Tavola, che leggiamo nel catalogo della mostra:

“Picasso e Chagall rappresentano due diverse anime artistiche del ventesimo secolo, sono espressione di differenti modi di declinare la forma e interpretare la figurazione. Ma con le immagini incise per questi libri, per una volta, sebbene non sia dato sapere quanto consapevolmente, i loro percorsi sembrano incrociarsi. L’anello di congiunzione delle loro parabole artistiche fu, indubbiamente, Ambroise Vollard.”

A Pescara Picasso e Chagall: attività per bambini

La mostra è davvero un’occasione per far scoprire ai bambini, ma anche al pubblico adulto, il volto pescara illustrazioni Picassomeno noto di due artisti famosissimi. Lo si può fare con visite guidate organizzate dal Museo o attraverso delle attività didattiche a tema per le scuole. Vi diamo alcuni dettagli in più!

Le attività sono divise e progettate a seconda del grado della scuola di appartenenza.
Chagall illustrazioni Pescara

Per la scuola dell’infanzia è prevista un’attività che stimola la creatività dei bambini, a partire dalla percezione del mondo animale che troveranno nei bestiari moderni proposti dagli artisti in mostra.

Per la scuola primaria e secondaria di primo grado invece l’attività didattica è incentrata sulla struttura della favola, analizzando le caratteristiche e le opere. I bambini sono accompagnati nell’analisi dei personaggi e della morale.

Per la scuola secondaria di secondo grado è proposto un percorso di analisi basato sull’interdisciplinarità: si toccheranno temi di arte, letteratura, lingua latina e scienze.

Come potete vedere una vasta offerta didattica, accessibile su prenotazione al numero 085/4223426 o all’indirizzo mail fondazionepaparella@gmail.com , al costo di 4 euro a studente (che comprende l’attività didattica con gli storici dell’arte), mentre l’ingresso è libero per il docente accompagnatore. La Fondazione sarà lieta di regalare inoltre una copia del prestigioso catalogo della mostra ad ogni Istituto partecipante all’iniziativa.

Cosa aspettate? 😉

 

Per tutte le ulteriori informazioni potete consultare il sito internet ufficiale della Fondazione R. Paparella-Treccia e M. Devlet ONLUS