Inaugurerà il 31 ottobre 2014 una delle grandi mostre attese nella stagione romana: Avanguardia e Secessione alla Galleria Naziona d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma.

Grande mostra a cura di Stefania Frezzotti, andrà ad indagare la ricerca artistica in un periodo breve dal punto di vista strettamente temporale ma ricco in termini di significato e ricerca artistica e culturale.avanguardia e secessione roma

Il periodo che precede infatti la Prima Guerra Mondiale vede la ribellione degli artisti contro un sistema dell’arte e delle esposizioni consolidato e non meritocratico che trovano nella Secessione, intesa dunque in senso letterale, una divisione, un discostamento dalla realtà consolidata.

Dopo altre città europee come Berlino, Mosca o Vienna, anche in Italia i giovani artisti formano gruppi di ricerca uniti dall’uso di tecniche nuove, di concetti alternativi e  sarà proprio in questo clima che penetreranno nella nostra nazione gli elementi tipici di quelle che sono state definite le Avanguardie storiche.

I temi principali della mostra

La mostra Avanguardia e Secessione vanta un esposizione di circa 70 artisti per un totale di 150 opere d’arte e sarà aperta al pubblico dal 31 ottobre al 15 Febbraio 2015.

Le sezioni principali affronteranno nello specifico le tematiche della Secessione, con particolare attenzione per la Secessione Romana che vede tra gli esponenti principali Balla, Noci e Innocenti uniti contro la gestione conservatrice dell’arte a Roma.

Un focus molto interessante sarà dopo la Secessione quello dell’Avanguardia vera e propria che mostrerà ai visitatori l’uso dei linguaggi altamente sperimentali del cubismo, del futurismo (al quale è dedicata un’intera sezione della mostra), dell’astrattismo, del dadaismo e surrealismo.

Insomma visti i nomi e i temi… gli ingredienti per una grande mostra ci sono tutti!

Per ulteriori informazioni visitate il sito della GNAM!

Aspettiamo di andarla a vedere, vi aggiorneremo presto!