Idea per una tesina per l’esame di terza media sulla figura femminile secondo Picasso: con cinque ragazze nude sfgurate da lineamenti asimmetrici Picasso affronta in maniera completamente innovativa il corpo femminile.

Capolavoro che riscopre il fascino di civiltà diverse

Primo capolavoro del cubismo formativo, Les demoiselles d’Avignon esprime la forza spirituale della donna attraverso la deformazione e una semplificazione dei volti.

Tre volti sono simili a maschere africane e rappresentano l’aspetto più profondamente interiore e magico.

L’opera è stata realizzata nel 1906-7.

Conservata al Moma di New York è rimasta nello studio di Picasso fino al 1916 e poi esposta solo nel 1925.

A sinistra la ragazza di profilo, come le figure egiziane, ha proporzioni normali. Al centro le due donne hanno corpi più chiari che danno luminosità all’immagine, a destra corpi deformati esprimono profondo tormento.

Perché maschere africane?

picasso opera al MOMA les demoiselles d'avignon

Dopo le conquiste coloniali molte opere di cultura extraeuropea si diffondono nei mercati occidentali. La forte espressività delle forme cariche di significati misteriosi, attrae gli artisti che vogliono rompere con la tradizionale arte europea.

 

Autori: Cristiana Sanzò, Chiara Loasses, Stephanie Evangelista, Vito Pefe, Lauretta Patti